3
Loading...
Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Sabrina Paravicini: “Ho il cancro, mi criticano perché ho fatto la chemio”

foto_827351_587x363

Sabrina Paravicini, l’infermiera Jessica Bozzi di “Un medico in famiglia”, sta lottando contro il cancro. Sui social l’attrice documenta le fasi della sua battaglia e le cure grazie alle quali il tumore ora è “in remissione”. Come lei stessa racconta ha dovuto anche scontrarsi con gli insulti di chi non accettava che non si sottoponesse a cure alternative.

Sabrina, che ha un figlio (Nino, ndr) che ha la Sindrome di Asperger, a dicembre 2018 ha scoperto di avere il cancro. La 48enne ha mostratto da subito il suo coraggio e su Facebook e Instagram ha raccontato le varie fasi della malattia: “Il tumore era nascosto dietro la cisti che stava sotto al capezzolo… quando ho avuto la diagnosi il tumore aveva solo sei mesi, era grande due centimetri e mezzo e aveva già creato un’area infiammatoria di 6 centimetri. Era veloce e aggressivo. Non ancora operabile. Nel giro di due settimane ho iniziato la chemioterapia”.

E, a proposito della chemio, Sabrina si è imbattuta anche in qualche critica. A chi la ha accusata di distruggere il suo corpo ha replicato: “La chemio è offensiva e orribile ma è l’unica cura certa e protocollata. Anche io non la volevo fare, non volevo il veleno nel mio corpo e solo io so quanto è avvelenato oggi il mio corpo dalla chemio. Ci ho anche provato a pensare di fare qualcosa di alternativo, non potevo permettermi di perdere neppure un mese, figuriamoci un anno per sperimentare. A tre giorni dalla diagnosi, una sorta di guru alternativo mi ha insultata per telefono perché non ho accettato di fare solo il ‘suo’ protocollo curativo di 120 giorni, mi gridò: ‘Si faccia avvelenare dalla chemioterapia, che stupida’. Ma questo è il referto della risonanza che ho fatto dopo 4 cicli di epirubicina, un mese fa: remissione al 90% del tumore”.

Sabrina Paravicini: “Ho il cancro, mi criticano perché ho fatto la chemio”ultima modifica: 2019-06-19T20:00:05+02:00da giorgio662015
Reposta per primo quest’articolo
Loading...

Add a Comment