“Ho visto lo yeti, l’abominevole uomo delle nevi”. E il video fa il giro del web

Qualcuno ha mai visto davvero lo yeti, l’abominevole uomo delle nevi? o, come alcuni lo chiamano, Bigfoot? Questo video proveniente dalla Russia potrebbe contenere una risporta asffermativa a questa domanda. L’avvistamento sarebbe avvenuto in una strada innevata, nel buio nella campagna russa.

2096810_yet2

Il video, postato su Youtube, è stato girato nella Repubblica di Bashkortostan, che si trova tra le montagne degli Urali e del Volga, vicino al confine con il Kazhakstan.
Conducente e passeggeri della vettura stanno proprio parlando in russo di yeti (è possibile sentire la parola un paio di volte nella loro conversazione) quando una sfocata figura dall’altra parte della strada appare con le sembianze che corrispondono proprio alla descrizione di uno yeti.
L’essere avvistato sembra proprio un grosso scimmione con una lunga coda, che cammina in posizione eretta. Sarà l’ennesimo fake o si tratta davvero di un avvistamento?

Usa un cavo Usb per darsi piacere. Corsa al pronto soccorso: “Misurava 20 centimetri”

L’alcol può dare alla testa, soprattutto se ne si fa un abuso eccessivo. Ciò che ha fatto quest’uomo cinese è frutto del suo stato di ebrezza, ma probabilmente è davvero andato oltre all’umana immaginazione. Ha preso un cavo Usb di 20 cm e se lo è infilato nel pene per raggiungere il piacere sessuale.

usb_23122010

Un sistema di autoerotismo choc che gli ha provocato un dolore lancinante. Ma non è finita qui. L’uomo non è più riuscito a sfilarlo dall’uretra, vedendosi così costretto a recarsi al pronto soccorso più vicino. Oltre al danno, anche l’imbarazzo per quanto aveva fatto.
Il chirurgo ha rimosso il cavo, poi ha spiegato i motivi che hanno spinto l’uomo ad arrivare a tanto. “Dice di aver trovato un video online che gli ha insegnato questa stimolazione sessuale con un cavo di ricarica – riporta Metro.Uk – così ne ha inserito uno nella sua uretra. Quando il paziente è arrivato in ospedale era agonizzante per il dolore”.

Justin Bieber “rifila” un pugno in faccia ad un fan e lo fa sanguinare

La scena, immortalata da Tmz, non gli fa certo onore e Justin Bieber stavolta dovrà inventarsi qualcosa di molto convincente per giustificare il suo gesto…impulsivo e anti-fan. Nel video si vede un giovane avvicinarsi all’auto in cui sta viaggiando il cantante.

C_2_articolo_3042926_upiImagepp

Attraverso il finestrino il ragazzo cerca di toccare Bieber il quale reagisce rifilandogli un pugno in faccia e facendolo sanguinare dalla bocca davanti ad un gruppetto di amici attoniti…
Il rapporto di Bieber con i fan del resto non sembra essere dei migliori già da tempo. Ad agosto il bad boy della musica pop ha chiuso il suo profilo Instagram dopo aver scatenato l’odio dei beliebers in seguito alla condivisione di una foto in compagnia di Sofia Richie e alla reazione social di Selena Gomez. Il mese scorso poi la pop star ha abbandonato il palco durante un concerto per la cattiva condotta dei suoi ‘seguaci’. Stavolta il cantante canadese, 22 anni, in tour a Barcellona con il suo “Purpose’, ha forse un po’ esagerato.

Foto porno, video hard sul profilo Twitter di Marina Ripa Di Meana. Lei: «Non sono stata io»

La tecnologia è un’arma particolarmente spietata se non impugnata dal verso giusto. I social network, nello specifico, sanno essere infidi e nascondere qualche tranello. L’ultima a farne le spese è Marina Ripa Di Meana.

download (15)Tutta colpa di qualche “Mi Piace” di troppo che appaiono sul suo profilo Twitter. Scorrendo senza troppo sforzo tra gli elementi favoriti dalla regina della Dolce vita, compaiono scene di sesso molto esplicite, video hard e numerose foto di giovanotti superdotati intenti a compiacere lo spettatore. Che cosa è successo? E’ stata la Ripa di Meana che in più occasioni nei suoi “primi quarnat’anni” ma anche dopo ha fatto scandalo o un bontempone che le ha hackerato il profilo.
Lei cade dalle nuvole: «Sì, quello è il mio profilo – ha confermato al telefono Ripa Di Meana – Ma io non ho mai pubblicato foto pornografiche». E spiega piuttosto turbata: «Non ne so nulla, sono settimane che non lo utilizzo». «Su Twitter scrivo un sacco di cose – ha spiegato costernata – Ma questo… per carità!».

Lady Gaga bandita dalla Cina, niente più viaggi e concerti: ecco perché

Lady Gaga è stata bandita dalla Cina e non per le sue performance, ma per aver scelto di incontrare un personaggio tanto osteggiato dal Partito Comunista. La cantante pop americana, che ha venduto più di 27 milioni di album, ha conosciuto il Dalai Lama finendo irrimediabilmente nella “black list” di Pechino . L’incontro con il leader spirituale tibetano è avvenuto in occasione della Conferenza americana dei sindaci che si è svolta ad Indianapolis e incentrata sui temi della compassione e della carità.

gaga-1000x600In un video di 19 minuti pubblicato sull’account Facebook della pop star, si vede la coppia che parla di questioni come la meditazione, la salute mentale e il modo per decontaminare l’umanità. L’incontro ha tuttavia suscitato la reazione furiosa di Pechino, che considera il Dalai Lama un “lupo in abiti da monaco” .
In esilio dal marzo 1959, il leader spirituale insiste nel dire che è semplicemente alla ricerca di una maggiore autonomia dei tibetani dal dominio cinese. Ma le autorità di Pechino lo considerano un separatista che cospira per dividere la regione himalayana dalla Cina al fine di stabilire un dominio teocratico.
Secondo quanto riporta il quotidiano di Hong Kong Apple Daily, a seguito dell’incontro il dipartimento di propaganda del Partito comunista ha diffuso “un’istruzione importante” che vieta tutto il repertorio di Lady Gaga nella Cina continentale. Mentre ai siti web cinesi e e a tutti i media è stato ordinato di fermare l’uploading e la distribuzione delle sue canzoni. Il dipartimento della Propaganda ha anche emesso l’ordine che le agenzie di stampa controllate dal partito, come la televisione di stato CCTV, i quotidiani popolare ed il Global Times, condannino l’incontro.
La Cina ha già vietato l’esibizione di diversi artisti e gruppi come Maroon 5, Bjork e Oasis dopo aver incontrato il Dalai Lama, aver parlato a favore suo o dell’indipendenza del Tibet. Dal canto suo Lady Gaga, che secondo alcuni sapeva come avrebbe reagito Pechino, non ha ancora commentato il divieto imposto dalle autorità cinesi.

Vittorio Sgarbi, corsa in ospedale per il cuore: il ricovero è social: “Lavori di manutenzione”

“Lavori di manutenzione straordinaria”, così Vittorio Sgarbi commenta il nuovo ricovero all’ospedale di Modena per il cuore. Sui social ha pubblicato video e foto dei controlli ai quali si è sottoposto. Il critico appare sorridente per tranquillizzare i fan, ma in molti si chiedono perché sia così scrupoloso nel documentare l’accaduto.

1712459_sgarbi2“Ormai ti fai vedere sempre nudo”, dice un utente su Facebook; “Tutta questa voglia di popolarità”, il commento di un altro. E Sgarbi spiega tutto per filo e per segno in un video finito sul suo profilo.

Intanto dall’Ospedale arriva la conferma: “L’Azienda Ospedaliero–Universitaria di Modena conferma che il prof. Vittorio Sgarbi è stato ricoverato in Day Hospital presso la Struttura Complessa di Cardiologia, diretta dal prof. Giuseppe Boriani, per alcuni esami di controllo coronarografico programmato all’atto della dimissione nel dicembre scorso… I controlli hanno confermato il buon risultato della precedente angioplastica effettuata in urgenza il 17 dicembre scorso, per risolvere l’episodio di ischemia del cuore che aveva portato al ricovero”.