La rivelazione: nell’appartamento di Marco e Gloria anche due amici

«Nell’appartamento di Marco e Gloria erano in quattro». A comunicarlo è Gianni Gottardi, il papà del giovane architetto di San Stino di Livenza. «Marco e Gloria quando è scoppiato l’incendio stavano dormendo – spiega – me lo disse Marco al telefono. Poi erano stati chiamati dai vicini di casa che, vedendo le fiamme si erano preoccupati e avevano cercato conforto a casa dei nostri ragazzi».

2503925_19030588_10213851219342517_803281354093786894_n

Sembrerebbe confermato che l’allarme anti-incendio non sia entrato in funzione dal momento che i due architetti stavano dormendo, nonostante le fiamme fossero già alte, tanto da preoccupare la coppia di vicini che vivevano nello stesso pianerottolo. «Le due persone che vivevano nell’appartamento attiguo – spiega il papà – si erano rifugiate a casa di Marco e Gloria perché dal loro lato del grattacielo, il rogo aveva già raggiunto il ventitreesimo piano». Un incendio che si è sviluppato in pochi minuti ed ha avvolto, risalendo di piano in piano, tutta la Grenfell Tower. La Farnesina ed il Consolato a Londra ci hanno però comunicato che gli addetti non hanno ancora raggiunto il ventitreesimo piano per un questione di sicurezza. Quindi ufficialmente i corpi non sono ancora stati trovati e per questo non sappiamo nemmeno quando rientreranno in Italia»…

La donna che allatta il compagno ogni due ore: “Fa bene a lui e alla coppia

Una pratica decisamente inusuale e fortemente criticata sul web, quella di Jennifer Mulford, una donna di Atlanta (Georgia) che ha annunciato pubblicamente di essere intenta ad allattare il suo compagno, il 36enne Brad Leeson, un appassionato di body-building.
«Lo allatto ogni due ore, e per favorire la formazione di latte materno sto seguendo una dieta speciale, fatta soprattutto di semi di lino e di erbe in pillole» – racconta Jennifer in un’intervista riportata anche dal Daily Mail –

1783847_titolom«Questo fa bene a lui e alla coppia in generale: lui riceve tutto l’apporto proteico per allenarsi e tra di noi si è venuto a formare un legame particolare».
I due hanno dichiarato di praticare l’allattamento ‘di coppia’ ogni due ore, ma rigorosamente in privato: «È un nostro momento molto intimo». La loro decisione di rendere il fatto pubblico, però, non ha riscosso il gradimento del web. Un utente ha sottolineato come «il latte materno non ha alcun beneficio sugli adulti», una donna invece li ha attaccati così: «È proprio grazie alla sessualizzazione dell’allattamento di gente come loro se molte mamme oggi vengono costrette a non nutrire i loro figli in pubblico».
Jennifer, dopo aver avuto una figlia ad appena 16 anni, aveva rotto con il padre della bimba e frequentato saltuariamente altri uomini. Poi, qualche anno dopo, ha ritrovato Brad, il primo amore ai tempi del liceo, e tra i due si è riaccesa la scintilla.

Daniela Santanchè, ‘agguato’ a Sallusti: baci a ripetizione per riconquistarlo

Tecniche di seduzione per Daniela Santanché che, nel tentativo di riconquistare il suo compagno Alessandro Sallusti, si lancia in una sorta di ‘agguato’ immortalato sulle pagine di “Novella 2000”, testata di cui l’onorevole è editore.

1686681_sallusti1

La foto del bacio della coppia finisce sui social e sui giornali.
La Santanchè e il direttore del Giornale hanno vissuto un periodo di crisi documentato su tutte le riviste patinate a causa di una terza persona, il principe Dimitri d’Asburgo. Ora sembra che si siano riconciliati e che siano sempre più appassionati e romantici.

“Io incinta a 18 anni di mio padre, ​mi tolgono mia figlia perché mi giudicano”

Dalla Spagna la storia di una bambina nata due settimane fa dalla relazione tra Cris, 36 anni, e Sara, 18. La vicenda ha creato scandalo perché Cris è il padre biologico di Sara e quindi i due hanno una relazione incestuosa che ha fatto sorgere anche dei problemi legali.
Come hanno raccontato su ‘Crónicabalear.es’ il loro rapporto è iniziato come un gioco.

20151203_incesto

“Siamo padre e figlia, ma lei non mi ha mai visto come un genitore, perché io sono più che un padre, sono un amico “, ha spiegato Cris. La ragazza è rimasta incinta a 17 anni ed era molto felice perché ha sempre voluto un bambino, ma un mese e mezzo prima del parto la coppia è stata citata dal Dipartimento Minorile Consell de Mallorca, dopo una denuncia di abusi presentata dalla ex moglie Cris (e madre di Sara).
“Ci chiedevano o di dare al bambino in adozione o di mandare Sara in un centro per ragazze madri… Mi sento impotente e non so cosa fare perché i giorni passano e la madre e la piccola sono state separate in attesa di una decisione… Ci hanno detto che non possiamo crescerla insieme perché il nostro rapporto è sbagliato e immorale… Non possono giudicarmi e considerarmi un cattivo padre perché i miei bambini hanno sempre voluto stare con me, non con la madre”.
Secondo i servizi sociali, Sara non è pronta e non ha le capacità per prendersi cura della figlia, ma lei controbatte dicendo che ha aiutato a crescere i suoi fratelli più piccoli e che si è sempre data da fare in casa.
La coppia invita a riflettere sul fatto che non viene messa in discussione la loro capacità di allevare un figlio, ma la loro relazione. Viene espresso un giudizio morale.