Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

“Costretti a vivere in tenda per non perdere il lavoro”: i dipendenti di Amazon choc

Costretti a vivere in tenda per arrivare puntuali a lavoro. Questa è la denuncia choc che hanno fatto alcuni magazzinieri di un deposito di Amazon a Dunfermline, nel Regno Unito. I dipendenti si sono accampati con le tende nella foresta vicina al capannone in cui lavorano perché preoccupati di poter perdere il loro posto di lavoro per i possibili ritardi.

amazon-tenda-lavoro_11123734

Alcuni lavoratori, come riporta Metro, che hanno preferito rimanere anonimi, hanno raccontato di aver suito minacce dal datore di lavoro in merito al loro lavoro. Un ritardo avrebbe potuto costargli il posto, inoltre i loro stipendi sarebbero tanto bassi da non potersi permettere un appartamento finendo così dentro le tende in prossimità dei boschi circostanti.
Non ha tardato ad arrivare la risposta di Amazon che tramite un suo portavoce ha replicato: «L’azienda fornisce un ambiente di lavoro sicuro e confortevole. La sicurezza e il benessere dei lavoratori sono la nostra priorità, paghiamo stipendi competitivi retribuendo i nostri lavoratori con 7,50 sterline l’ora per chi inizia fino ad arrivare a 11 sterline l’ora per chi lavora con noi da più tempo».

“Costretti a vivere in tenda per non perdere il lavoro”: i dipendenti di Amazon chocultima modifica: 2016-12-11T16:19:59+00:00da giorgio662015
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment