Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Tragedia Chape, il pilota aereo tra le vittime: stesso destino del padre

Aveva scelto il mestiere del padre, nonostante non lo avesse mai conosciuto, e ha avuto lo stesso tragico destino. Michel “Micky” Quiroga è il pilota dell’aereo precipitato ieri in Colombia con a bordo i calciatori della Chapecoense. Micky aveva perso il padre, Orlando Quiroga, a un anno dopo un incidente aereo avvenuto nel 1963.

2112771_miguel_quiroga_aereo_colombia

Nella sua città natale Caranavi, in Bolivia, lo stadio è intitolato al genitore e si chiama “Estadio Olimpico Orlando Quiroga” proprio perché il pilota amava tantissimo il calcio. Anche Miguel aveva una passione per questo sport e aveva conosciuto l’intera squadra della Chapecoense. Si era scattato alcuni selfie in cabina prima di decollare da Santa Cruz con destinazione Medellin, per portare quei ragazzi a giocarsi la finale di Coppa contro l’Atletico Medellin.
Non sono ancora chiare le dinamiche dell’incidente, ma per tutti Qurioga è un eroe che avrebbe effettuato il fuel dumping per cercare di salvare lui e i suoi 81 passeggeri. Grazie a lui ci sono stati dei superstiti. Questa manovra d’emergenza permette all’aereo di scaricare nell’atmosfera tutto il combustibile prima di tentare un atterraggio, evitando così all’aereo di esplodere all’impatto.
Sembra quindi giustificata l’assenza di carburante e accreditata l’ipotesi del guasto elettrico come causa dello schianto. Micky è morto così, su un aereo, come suo padre 53 anni dopo, aveva una moglie e due figli.

Tragedia Chape, il pilota aereo tra le vittime: stesso destino del padreultima modifica: 2016-11-30T16:00:40+00:00da giorgio662015
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment