Download!Download Point responsive WP Theme for FREE!

Il bagno al mare diventa tragedia. Francesca muore dopo nove giorni di agonia

Nove giorni di agonia, durante la quale la famiglia e gli amici hanno sperato nel miracolo. Ma per Francesca Martelli, bella e solare 29enne di Prato non c’è stato nulla da fare. Fatale è stato quel maledetto bagno al lido degli Scacchi di Pomposa, uno dei sette di Comacchio (Ferrara), il 29 maggio scorso.
Un bagnino romeno l’aveva salvata dall’annegamento, ma le condizioni della giovane erano apparse subito critiche .

1782565_francesca_martelliIl mare era agitato e in molti avevano rinunciato a immergersi. “Ho visto la ragazza in acqua vicino agli scogli – ha detto Doru Florin Cuciureanu, 45 anni, bagnino del Cus Salvataggio – e ho fischiato per invitarla a uscire dall’acqua. Lei non mi ha sentito e nemmeno visto, allora ho preso il pattino e sono andato verso di lei. Quando l’ho raggiunta aveva smesso di nuotare e ho capito che stava annegando. L’ho portata a bordo e sono corso a riva per i primi soccorsi, anche con il defibrillatore. E’ stato orribile”.
Francesca era stata trasportata in eliambulanza a Ravenna dove è arrivata in condizioni critiche. La lotta è durata nove giorni in un letto di ospedale, poi dopo l’aggravamento sopraggiunto ad una forte tachicardia è arrivata martedì la morte. La ragazza era originaria di Vairano di Prato e viveva in Danimarca.
Il post del padre. “Purtroppo non ce l’ha fatta… e andata in cielo ad abbracciare la sua mamma che le mancava così tanto… Ringrazio tutti per la vostra solidarietà e soprattutto per le vostre preghiere! Mi piacerebbe che ne diceste altre…”. Il messaggio è apparso sulla pagina facebook “Sei di Prato se…” che aveva ospitato le preghiere della comunità in questi giorni.

Il bagno al mare diventa tragedia. Francesca muore dopo nove giorni di agoniaultima modifica: 2016-06-09T00:37:54+00:00da giorgio662015
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment